nicola sensale5

INFORMAZIONI:

INFORMAZIONI:

Che cosa sono le emozioni?

17-02-2023 10:27

Nicola Sensale

EMOZIONI,

Che cosa sono le emozioni?

Fai il primo passo verso il complesso mondo delle emozioni.

adobestock_272489252.jpeg

Le emozioni sono un sistema complesso che coinvolge la mente e il corpo con varie attivazioni di natura psico-motoria, ormonale e fisiologica.

 

Il manuale Cambridge of Personal Relationships definisce le emozioni come le reazioni fisiologiche, comportamentali o comunicative agli stimoli che sono elaborati e vissuti cognitivamente.

 

Detto in modo semplice, sono il modo in cui ci sentiamo, sono il modo in cui reagiamo e sono il modo in cui spesso comunichiamo.

 

Le emozioni sono una parte enorme delle nostre vite e delle nostre relazioni, eppure ci sono alcuni ostacoli piuttosto grandi che si frappongono tra di noi e la loro efficace espressione. 

adobestock_476601098.jpeg

Cosa succede quando non accettiamo le nostre emozioni?

Quando affrontiamo le nostre emozioni, molti di noi si rifiutano di dare loro validità o attenzione.

 

Per usare un detto familiare, le "spazziamo semplicemente sotto il tappeto", immaginando che se le ignoreremo esse andranno via facilmente.

 

Sfortunatamente, le emozioni non funzionano davvero in questo modo, quindi trattarle come se fossero non necessarie di solito causa più danni che benefici.

 

Le emozioni sepolte possono portare a una serie di problemi fisici, dalle ulcere all'ipertensione arteriosa e persino all'arresto cardiaco (somatizzazioni).

 

Dopotutto, le emozioni ci fanno sapere che qualcosa non va.

 

Offrono anche un modo per comunicare agli altri ciò che sta accadendo dentro di noi.

adobestock_203695074.jpeg

Perchè è difficile gestire le emozioni?

Un altro ostacolo che le persone affrontano quando si tratta di emozioni è che abbiamo difficoltà a nominarle e capire cosa le ha provocate.

 

Ciò è in parte dovuto al fatto che non ci prendiamo il tempo per capire veramente cosa sta succedendo nei nostri cuori e nelle nostre menti.

 

La capacità di “diagnosticare” correttamente i nostri sentimenti è la chiave per comunicarli.

Un’emozione è definibile come un processo interiore caratteristico e specifico (le emozioni sono tante e diverse), di breve durata, che si attiva in risposta a uno stimolo esterno o per effetto di un moto interno emergente, anche non consapevole.

 

La loro funzione adattiva è fondamentale: le emozioni segnalano infatti che cosa sta avvenendo nell’ambiente e predispongono alla corretta risposta.

 

Le emozioni costituiscono un aspetto fondamentale della vita dell’uomo e consentono di valutare e classificare le esperienze.

Qual è la definizione di emozione?

La parola emozione deriva dal latino emovus, participio passato del verbo emovere che significa “muovere”, “allontanare".

 

La definizione di emozione più accreditata in psicologia é la seguente: una condizione, soggettivamente vissuta, relativa a uno stato di consapevolezza, positivo o negativo, legate a ciò che accade al momento dato e infine di breve durata.

adobestock_386677166.jpeg

-soggettivamente vissuta: ciascuno possiede il suo modo soggettivo, proprio a sé, di vivere, esperire, sentire (con i sensi) le proprie emozioni;

 

-relativa a uno stato di consapevolezza: per la tradizione psicologica non psicoanalitica c’é emozione se vi é consapevolezza di ciò che sta provando (no, dunque emozioni inconsce, conflitti inconsci irrisolti);

 

-nel momento dato (qui e ora): le emozioni, per essere tali, debbono essere  avvertite in presenza di una causa (stimolo emotigeno) avvenuto immediatamente prima. Inoltre, essendo stati transitori, debbono durare un tempo limitato. Diversamente vanno considerate come stati dell’umore o emozioni inconsce, conflitti irrisolti;

 

-stato ambivalente (positivo/negativo): se uno stato emozionale non è riconducibile su due opposti, come per esempio accade per la sorpresa, difficilmente esso può essere considerato manifestazione di emotività.

Specificità delle emozioni

-colorano i nostri pensieri e influenzano le nostre azioni;

 

-posseggono un valore adattivo ma possono anche contribuire a creare problemi quando  perturbanti o addirittura incontrollabili

 

-sono accompagnate da stati fisiologici particolari (sudore, rossore, pallore, gorgogli, etc.);

 

-sono visibili tramite particolari comportamenti espressivi non verbali e paraverbali (mimica, posture, gestualità, incedere motorio, tono, timbro, volume della voce);

 

-possono scaturire anche da problematiche fisiche (disabilità, menomazioni, amputazione, varie forme di sofferenza corporea);

 

-alcune emozioni sono considerate innate, altre determinate dalla propria cultura di appartenenza;

 

-la cultura influenza l’espressione delle emozioni, anche quelle innate e influenza anche il tipo di eventi che possono suscitarle; 

adobestock_484469813.jpeg

Componenti delle emozioni 

-reazioni fisiologiche e neurofisiologiche

 

-espressioni facciali e corporee

 

-componente soggettiva (feeling)

 

-componenti cognitive o valutazioni cognitive (riflessioni che influiscono sulle emozioni e la loro percezione)

 

-tendenze all’azione

 

-strategie di coping (assieme di soluzioni per affrontare gli stress e le situazioni emotigene)

Studio del Dott. Nicola Sensale
Via Borgosesia, 63
10145 Torino
+39  388 94 47 902 centrostudires@gmail.com

Studio del Dott. Nicola Sensale
Via Borgosesia, 63
10145 Torino
+39  388 94 47 902 centrostudires@gmail.com

nicola sensale5

facebook
instagram

facebook
instagram

Nicola Sensale Psicologo e Psicoterapeuta in Torino

Nicola Sensale Psicologo e Psicoterapeuta in Torino

www.nicolasensalepsicologo.it @ All Right Reserved 2022 | Sito web realizzato da Flazio Experience ​

www.nicolasensalepsicologo.it @ All Right Reserved 2022 | Sito web realizzato da Flazio Experience ​

Contattami su Whatsapp :

adobestock_341149295.jpeg

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità ed i servizi del Dott. Alessandro Norbedo

Come creare un sito web con Flazio