nicola sensale5

INFORMAZIONI:

INFORMAZIONI:

L'ansia che divora

02-03-2023 10:40

Nicola Sensale

ANSIA E DEPRESSIONE,

L'ansia che divora

Non sempre le persone intorno a noi riescono a comprendere quali sono le sensazioni e in che modo possono aiutarci a superare l'ansia. Ecco quale consiglio!

adobestock_336201520.jpeg

𝐓𝐚𝐧𝐭𝐞 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨𝐧𝐞 𝐬𝐨𝐟𝐟𝐫𝐨𝐧𝐨 𝐝𝐢 𝐚𝐧𝐬𝐢𝐚 𝐜𝐫𝐨𝐧𝐢𝐜𝐚, 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐮𝐬𝐚 𝐞 𝐠𝐞𝐧𝐞𝐫𝐚𝐥𝐢𝐳𝐳𝐚𝐭𝐚.
Non è come la depressione, ma può esserne anche l'anticamera.

L'ansia diffusa è una caratteristiche comune a tanti.

 

Diffusa 𝐬𝐢𝐠𝐧𝐢𝐟𝐢𝐜𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐞 𝐥'𝐡𝐚𝐢 𝐬𝐞𝐦𝐩𝐫𝐞o quasi sempre, anche per situazioni in cui gli altri ti direbbero di stare calma che non c'è nulla di cui ti devi preoccupare.

Ma quando hai questo tipo di ansia, che si chiama anche ansia generalizzata, anche se ti dicono di stare tranquilla, non cambia niente, anzi può persino farti arrabbiare perché non ti senti capita.

adobestock_339644366.jpeg

L'ansia ti rende nervosa e agitata e ti fa pensare che le cose che ti preoccupano potranno andare anche peggio, invece che risolversi.

A volte ti può bloccare completamente dal fare qualcosa che un tempo ti riusciva perfettamente e ti fa sentire che non sei più la persona di una volta, cosa che ti butta ancora più giù.

 

Oppure ti fa fare le cose frettolosamente o in modo minuzioso perdendoti nei dettagli o portandoti a sbagliare.

Non c'è niente di peggio quando ti dicono, "stai calma mi metti l'ansia adosso", perché ti senti deflagrare dentro.

 

A volte questo ti spinge a esplodere, cosa che ti fa sentire ancora peggio, perchè benchè cerchi di dare la colpa agli altri che ti hanno stuzzicato, non riesci a toglierti di dosso quella sensazione di aver peggiorato le cose.

L'ansia non ha una causa sola.

adobestock_520783296.jpeg

-puoi essere ansiosa/o perchè sei più sensibile di altri ai momenti intensi o difficili della vita, come dire che sei meno attrettata, meno capace di fare "spessore" e difenderti adeguatamente;

-non hai un buon rapporto con il tuo corpo e non ti senti fisicamente abbbastanza energica per affrontare i tuoi compiti quotidiani e vai in ansia perchè senti di non farcela;

-hai subito minacce, traumi, lutti o abbandoni, specie se di natura inaspettata, specie se nell'infanzia e non li hai superati o hai dovuto tenerteli dentro. Questo vuol dire che la tua psiche sta soffrendo da troppo tempo e non ha più la forza di reagire;

adobestock_459641303.jpeg

-ci sono stati molti fallimenti e delusioni, in amore come nel lavoro o nello sport e nelle amicizie e non sei riuscito a superarli, non li dimentichi, ti senti sfortunata/o o addirittura colpevole e comunque sfiduciato all'idea che un giorno potrai rifarti;

-ti è stata passata geneticamente dai genitori o altri parenti, con forte comportamento ansioso;

-sei stata/o costretta/o a esaudire le aspettative dei tuoi genitori nello studio, nello sport o nel lavoro per ottenere il loro amore o la loro approvazione. Insomma hai subito ricatto affettivo, anche se non era voluto, ma è accaduto;

-vivi in un ambiente stressante e rumoroso, oppure fai un lavoro che ti impegna troppe energie e ti stai impoverendo e sei ancora più impaurita/o perchè ti sembra di non poter cambiare questa situazione, ti senti "in trappola".

Quando sei in ansia il tuo sistema nervoso autonomo va in modalità attacco/fuga/congelamento.

 

Inizia a produrre ormoni e altre sostanze (cortisolo, adrenalina, noradrenalina) che servono a prepararsi ad affrontare la minaccia.

Immagina quanto è stancante questa situazione per la tua testa, specie quando la minaccia la senti solo tu e per ogni cosa mentre gli altri non la condividono.

Non puoi spegnere l'ansia come spegni il televisore.

 

Il meccanismo che regola l'ansia come risposte alle minacce esterne non è sotto il tuo controllo diretto.

 

Puoi alzare o abbassare un braccio o comandare alla tua mente di piegarti o alzarti, ma non funziona allo stesso modo con l'ansia.

adobestock_391191136.jpeg

Per eliminarla o almeno placarla devi fare delle cure, per tornare ai motivi che l'hanno generata e risolverli.

 

Puoi avere grosse chance di guarigione se fai il percorso inverso per scoprire cosa l'ha generata e se ne elimini la causa.

Ci sono anche tecniche di distensione che ti possono aiutare, come la mindfulness oppure tecniche che ti permettono di scaricare gli eccessi di tensione come ad esempio la bioenergetica.

La prima cosa però è quella di riprendere la tua vita nelle tue mani, ricordandoti chi eri un tempo prima di ammalarti e cercare ti tornare fiera di te.

 

Per risalire la china e guarire.

Studio del Dott. Nicola Sensale
Via Borgosesia, 63
10145 Torino
+39  388 94 47 902 centrostudires@gmail.com

Studio del Dott. Nicola Sensale
Via Borgosesia, 63
10145 Torino
+39  388 94 47 902 centrostudires@gmail.com

nicola sensale5

facebook
instagram

facebook
instagram

Nicola Sensale Psicologo e Psicoterapeuta in Torino

Nicola Sensale Psicologo e Psicoterapeuta in Torino

www.nicolasensalepsicologo.it @ All Right Reserved 2022 | Sito web realizzato da Flazio Experience ​

www.nicolasensalepsicologo.it @ All Right Reserved 2022 | Sito web realizzato da Flazio Experience ​

Contattami su Whatsapp :

adobestock_341149295.jpeg

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità ed i servizi del Dott. Alessandro Norbedo

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder